Josef Albers

.

.

Il progetto è stato elaborato con l'obiettivo di coniugare le debolezze e i vincoli della situazione esistente in una occasione di riqualificazione non solo impiantistica e climatica ma anche spaziale e “ambientale”. Lungo l'asse centrale dell'edificio un nuovo controsoffitto,  , enfatizza la volontà di connessione tra le due parti in cui è diviso ogni piano. L’insieme del controsoffitto e dei pilastri, una sorta di “colonnato”, forma un asse “tridimensionale” che definisce e caratterizza la successione degli ambienti attraverso una “griglia spaziale” aperta, dalla forte identità, che si estende virtualmente a tutti gli spazi di lavoro e di supporto. Tutti gli elementi del progetto, i corpi illuminanti, le partizioni vetrate, gli arredi speciali e le pavimentazioni, nascono dal nuovo controsoffitto. In particolare, i corpi illuminanti si liberano da esso disponendosi, correttamente, sulle isole di lavoro in open space, negli spazi di supporto, nelle sale riunioni e negli uffici chiusi. Le linee luminose attraversano lo sbarco ascensori e rafforzano la sensazione di connessione tra le due porzioni in cui é diviso ciascun piano e contribuiscono ad articolarne il disegno.

.

.

 

 

 

 

Milano, (Mi) Italia

Mazars Group Italia

progetto nuova sede in P.le Loreto

 

 

 

   

.