.

.

La condizione ibrida e incerta della città,  con le sue evidenti testimonianze storiche ma allo stesso tempo con la debolezza e l’incomprensibile insensibilità delle sostituzioni edilizie del dopoguerra, è proporzionale all’indeterminatezza insediativa di Grugliasco nell’area metropolitana di Torino, schiacciata tra l’alternativa di esserne periferia o di ricercarne invece centralità e peculiarità, attenuandone gli squilibri.

Il concorso stesso ovviamente, nasce dalla necessità di indagare questa seconda possibilità, in cui l’appartenenza al centro storico della comunità locale si rafforza con la presenza di diverse funzioni e con l’accumulazione di possibilità di utilizzo e riappropriazione della materia urbana.

Nella contrapposizione tra ricostruzione della morfologia storica e accettazione delle modificazioni fisiche e delle trasformazioni spaziali del tessuto urbano, sta il progetto; che ha come obiettivo fondamentale quello di mettere in rapporto la p.za Matteotti con il resto della città, ridiscutendo ruolo e contenuti delle consuete relazioni tra strada e isolato, spazio pubblico e monumento, preesistenze e tessuto urbano;

.

 

 

 

 

Grugliasco (To), Italia

concorso nazionale per la ricomposizione dell'area centrale e p.za Matteotti

 

 

   

.